Meglio tardi che mai. Ma che non sia troppo tardi: un sottopasso della linea ferroviaria tra l’area della Darsena e viale Mazzoni

Il ciclopedonale su via Emilia ovest rappresenta uno degli assi strategici e portanti della rete ciclabile urbana garantendo collegamenti tra le frazioni e i principali punti d’interesse nel territorio urbanizzato, così da incentivare un uso sistematico della mobilità dolce casa-scuola e casa-lavoro. Il progetto di fattibilità tecnica ed economica della dorsale ciclopedonale di via Emilia ovest riguarderà un tratto in cui si riscontrato attualmente limitati o inesistenti spazi pedonali e ciclabili, importanti fluttuazioni delle velocità, e scarsa percezione della sicurezza, in particolare in prossimità degli incroci.

Il cavalcaferrovia Mazzoni è stato più volte segnalato come itinerario di difficile percorribilità per i ciclisti e gli spazi ridotti non consentono la realizzazione di una corsia ciclabile. Il Pums 2030 indica quindi la necessità di individuare una soluzione alternativa – verrà sviluppato il progetto di fattibilità di una o più soluzioni progettuali – che agevoli il superamento della linea ferroviaria con un nuovo sottopasso ciclopedonale in grado di garantire la massima fruibilità ciclabile e pedonale tra il centro storico e l’area nord, dove è anche presente un parcheggio d’interscambio.