181 automobilisti telefonano e “Tablano” Ma i ciclisti li vedo solo io?

Quattro automobilisti su dieci telefonano mentre guidano. Se non sono al cellulare senza auricolare né viva voce o dispositivi Bluetooth, quasi la metà delle persone che si mettono al volante si dedicano comunque ad inviare messaggi con lo smartphone o ad utilizzare altri dispositivi elettronici, come il tablet, che impegnano l’uso della mano e distraggono l’attenzione dalla strada.

ciclista che telefona in via malmusi chattando e senza mani sul manubrio

È il preoccupante dato emerso dalla compagna di controlli mirati condotta recentemente dalla Polizia locale di Modena proprio per contrastare l’uso del telefono cellulare alla guida e sensibilizzare i conducenti di veicoli a comportamenti di guida corretti e più sicuri.

I controlli, a cui era stata data ampia risonanza attraverso i media locali e i canali social di Municipale e Comune, sono stati effettuati anche con nuove modalità per disincentivare un’abitudine estremamente pericolosa quanto diffusa, motivo frequente di distrazione che è tra le principali cause di incidenti stradali. Le pattuglie impegnate nell’attività erano infatti formate prevalentemente da agenti in motocicletta, in taluni casi anche con mezzi senza la livrea della Municipale quindi non immediatamente identificabili.

Viale Moreali dove, a sinistra esiste pista ciclabile oltre ad essere contromano il giovane byker telefona e sta anche per cadere

Come mai tra i controllati, almeno dal comunicato delle Municipale, non emergono dati relativi ai ciclisti che sono dediti all’uso del telefono, lasciando il manubrio o tenendo la testa piegata per bloccarlo sulla spalla.

Mi domando se li vedo solo io? Giuro che sono astemio nelle complete facoltà fisiche e psichiche e che comunque non ho doti paranormali tali da influenzare la registrazione delle immagini da parte della foto camera al parabrezza