Ferrari pensiero: un venerdì molto impegnativo

Come da tradizione il venerdì del Gran Premio di Singapore si è rivelato particolarmente probante per piloti e uomini impegnati nel paddock. Si è trattato di una giornata lunghissima, nella quale la seconda sessione di prove libere è terminata alle 22 e in cui il caldo umido soffocante, tipico del clima equatoriale non ha dato tregua fin dalla tarda mattinata. I piloti della Scuderia Ferrari, Sebastian Vettel e Charles Leclerc, hanno concluso al terzo e al sesto posto nella classifica dei tempi, dopo due sessioni di intenso lavoro che hanno visto i meccanici costretti a uno sforzo extra per sostituire il cambio sulla vettura del monegasco.

FP1. Nella prima sessione i giri complessivi percorsi dalle due SF90 sono stati 35. Sia Seb che Charles sono scesi in pista con gomme della mescola più dura fermando il cronometro rispettivamente a 1’44”479 e 1’43”618. Poco dopo le monoposto sono rientrate ai box per montare alcune parti nuove introdotte proprio in queste gara e poter condurre i necessari confronti e valutazioni. Sebastian è ripartito con la mescola più morbida ottenendo 1’40”426, secondo miglior tempo della sessione, mentre Charles è stato costretto a rientrare in garage per il già citato problema al cambio, fermandosi così a quota 12 giri percorsi. Sebastian ne ha invece portati a termine 23. Tra la prima e la seconda sessione il cambio della vettura di Charles è stato smontato e sostituito così da poter verificare le cause del malfunzionamento.

FP2. La seconda sessione, come sempre quella nella quale sono stati ottenuti i migliori tempi, ha visto sia Sebastian che Charles svolgere il programma previsto. I due hanno percorso 31 giri ciascuno occupando rispettivamente la terza e la sesta posizione in classifica. Il tedesco nel suo passaggio più rapido ha fermato i cronometri a 1’39”591, mentre il monegasco ha ottenuto 1’40”018. Nella seconda parte della sessione i piloti si sono poi concentrati sulla simulazione di gara, provando diverse mescole di gomme e carichi di benzina.

Programma. Domani pomeriggio l’ora conclusiva di preparazione della qualifica è alle 18 locali (12 CET) con le qualifiche previste alle 21 (15 CET). Il dodicesimo Gran Premio di Singapore prenderà il via alle 20.10 (14.10 CET).

Sebastian Vettel #5
“Il circuito di riferimento per la configurazione di vettura che stiamo impiegando è l’Ungheria, ma oggi non è stato facile effettuare delle comparazioni. Credo che domani avremo una fotografia molto più attendibile dei valori in campo e che ci sia il margine per migliorare ancora. Detto questo, i nostri rivali sembrano molto veloci, più veloci di noi.
La gomma soffice è quella che usiamo di meno, perché ha il grip migliore ma non resiste per molti giri. Oggi le cose non sono andate male, ma anche la gomma di mescola media non è che si sia comportata tanto meglio. Domani comunque lavoreremo soprattutto con pneumatici soffici perché saranno quelli fondamentali in qualifica e con i quali cominceremo la corsa, cercando di farli durare quanto più possibile così da fare un solo pit stop.
Come ho detto, c’è ancora del margine per migliorare perché la monoposto non fa ancora esattamente quello che vorrei e in termini di bilanciamento abbiamo capito dove possiamo trovare della performance. Tutte le parti nuove introdotte sembrano funzionare bene, quindi vediamo dove ci possiamo piazzare domani”.

Charles Leclerc #16
“La giornata di oggi è stata piuttosto complicata per quanto mi riguarda. Abbiamo avuto un problema nella prima sessione di prove libere e questo ci ha impedito di percorrere tutti i giri programmati: un vero peccato visto che sarebbe stato utile fare esperienza su questa pista.
Nella seconda sessione abbiamo lavorato ma non mi sento ancora completamente a mio agio su questo tracciato con la vettura, soprattutto dal punto di vista del bilanciamento. C’è di sicuro della prestazione ulteriore da tirare fuori dalla mia monoposto.
Prima della terza sessione di libere analizzeremo tutti i dati raccolti e per fare un buon passo avanti in vista della qualifica. Ci aspettavamo comunque, venendo a gareggiare qui a Singapore, che i nostri rivali sarebbero stati forti e che non sarebbe stato un weekend facile per noi. Nulla è deciso comunque, daremo il massimo per avere un sabato di buon livello”.