Leclerc in pole umilia Vettel ed Hamilton SF90 strepitosa

Charles Leclerc ha letteralmente dominato la giornata di oggi sul circuito di Spa Francorchamps umiliando i suoi due avversari più temibili: Sebastian Vettel e Lewis Hamilton. Gli altri stanno a guardare.

sornione e felice lo sguardo di Charles Leclerc nella foto rilasciata dalla Ferrari

Tutto è stato sempre chiaro senza equivoci o opportunità di sorta. Le Ferrari sembrano aver cambiato radicalmente il passo almeno per quanto riguarda prove e qualifiche.

Tutto magnifico ma.. quanto successo sinora non porta punti e tutto si gioca domani dove Leclerc, Vettel ed Hamilton non devono per prima cosa non commettere errori al tornante della Source ricordando che le corse si vincono allo sventolare della bandiera a scacchi.

E’ ovvio che presentarsi per primo alla discesa che porta alla compressione della Eau Rouge non si può certo dire che la gara è vinta ma è un ottima casella del puzzle.

Domani è il ben noto “un altro giorno” e bisogna vedere come si evolve la situazione del clima che sembra che garantirà, almeno, delle temperature meno aggressive e pertanto questo potrebbe rimescolare le strategie necessarie sperando che quanto dimostrato dalle SF90 in qualifica si confermi anche per quanto riguarda il possibile ritmo gara.

Leclerc saluta il pubblico che lo osanna

I primi dati raccolti nella giornata del venerdì sembravano favorire nettamente le W10 ma i distacchi di oggi non si possono certo squagliare come neve al sole o come gli andamenti della borsa a seguito delle dichiarazioni dei nostri politici.

Mentre a Spa ci si concede un attimo di relax a Maranello il simulatore sta accelerando a pieno ritmo il proprio lavoro utilizzando anche la trasposizione dei dati raccolti nelle prove del venerdì mattina quando la SF90 è stata “attrezzata” per misurare pressioni e depressioni.

Quanto dimostrato da Charles Leclerc di certo ha creato in Ferrari un clima completamente nuovo ed il risultato di domani potrebbe essere il punto di svolta nei rapporti interni al team in cui dire che Vettel continuerà essere ancora considerato primo piloti sarà quanto mai difficile.