Per i titoli iridati sono ora da recuperare: 6,5 punti a gara su Hamilton per Vettel e 11,5 per quello costruttori

Dopo il risultato di questo fine settimana in Austria solo la percentuale dei punti gara da recuperare nei confronti di Lewis Hamilton, da parte di Sebastian Vettel, è leggermente migliorata., di 0,5 di punto rispetto alla valutazione precedente e a fronte delle 12 gare rimanenti.

Vettel ora si trova arretrato di una posizione e lamenta, dal quarto posto, 3 punti da recuperare a Verstappen che con la vittoria in Austria ha avuto un recupero importante piazzandosi alle spalle dell’accoppiata Mercedes con Hamilton che ha “rovinato” la sua media gara più recente.

Per quanto riguarda invece il campionato costruttori la situazione della Ferrari si è resa più complessa con la vittoria di Verstappen che ha tolto punti preziosi con la sua ruotata.

Il fine settimana, nonostante Mattia Binotto team principal della Casa di Maranello esprima un giudizio positivo, ha solo confermato come Charles Leclerc stia prendendo le misure giuste per sfruttare al meglio il quanto gli mette ora a disposizione la SF90.

Per Vettel invece un paio di episodi che si può ipotizzare che gli sono costati: per primo l’opportunità della vittoria con il problema che si è verificato appena prima del semaforo verde per la Q3 con una partenza sin troppo arretrata, poi il problema della sintonia del sistema di trasmissione quando ha avvertito, inatteso, la necessità di anticipare il cambio gomme.

Un problema, da risolvere e rivedere nel complesso delle strategie gara per il futuro, che gli è costato un comodo terzo posto sul podio davanti a Valtteri Bottas.

Ragionamento analogo anche per quanto riguarda la mancata possibilità di difendersi adeguatamente da parte di Leclerc che ha fatto la parte finale della gara con delle gomme che non erano in grado di farlo resistere alle prestazioni di Verstappen che, con gomme più performanti nel finale, aveva un vantaggio di oltre 1″ a giro.