A maggio in Italia nella Motor Valley: il Toro è alla carica, frenano Ferrari e Maserati

Sono arrivati i dati del mese di maggio per quanto riguarda le immatricolazioni sul mercato italiano per il settore delle auto che nascono nella Motor Valley.

Il toro della Lamborghini è alla carica, inferocito come lo sono i suoi simili quadrupedi davanti ad una muleta rossa. Ha piazzato 48 vetture di nuova immatricolazione, sul mercato interno, a fronte delle 17 dell’anno passato La casa di Santa Agata Bolognese registra così un incremento del + 182,35% che consente di mantenere i primi 5 mesi dell’anno con una media di incremento delle vendite e immatricolazioni in Italia del +99% rispetto all’anno passato.

Segnano invece il passo sia la Ferrari sia la Maserati. Le vetture del Cavallino Rampante, di nuova immatricolazione lo scorso mese, sono state solo 42 a fronte delle 45 dell’anno scorso con un decremento percentuale del – 6,67%. Nonostante questo stop nell’incremento delle immatricolazioni tricolori, i primi 5 mesi di sono conclusi con una incremento sempre positivo, ma frenato al +32%.

Chi invece continua ad avere il Tridente spuntato è la Maserati. Le sue immatricolazioni nel mese sono state solo 196 a fronte delle 222 dell’anno passato. Si registra così un calo percentuale del -11,71% che porta il dato complessivo, di questo inizio dell’anno, ad un calo percentuale prossimo al – 26%. In effetti il prodotto Maserati nel Ettore delle Gran Turismo piange e parecchio in quanto non sono ancora state deliberati i modelli da produrre al Modena. Bisognerà attendere al prossimo anno.

nella foto Stefanini uno dei muretti della nuova produzione Maserati