Si moltiplicano gli omaggi delle squadre in ricordo di Niki Lauda

Le squadre di F.1 hanno deciso di rendere ancora più visibile la loro volontà di ricordare Niki Lauda, in particolare in occasione della gara di domenica, quando tutto il mondo della F.1 dovrebbe unirsi in un minuto di silenzio sullo schieramento del principato.

E’ ovvio che quella che già tra poche ore scenderà in pista, con una prima evoluzione della specie, sarà la Mercedes.

Toto Wolff, in accordo con i nuovi vertici di Stoccarda, appena insediati, dopo il pensionamento per raggiunti limiti di Zetsche fautore di questa crescita tecnica, dando un appoggio economico rilevante e basilare, nei momenti critici per contrastare il recupero della Ferrari, ha deciso di dedicare al suo ex Presidente non esecutivo nella sezione racing F1 una nuova colorazione dell’Halo prendendo spunto dal colore rosso caratteristico del casco con cui Lauda correva.

Non solo. All’interno della stessa struttura dovrebbero essere riprodotte alcune frasi sintetiche ma basilari. Si vocifera inoltre che nella gara di domenica, questa presenza del color “rosso Niki”, che in un primo momento era stato riservato all’autografo riprodotto sul muso ed alla stellina sul cofano motore, possa essere incrementata.

Anche la Mc Laren ha voluto rendere più evidente la corona di alloro con la data a ricordo del mondiale del 1984 posizionando la stessa sull’ airscope.

Dalla Ferrari, per ora nessuna ulteriore ricordo oltre a quanto già presente sui fianchi della SF90 e sul casco di Sebastian Vettel