Nuovo Codice della Strada vessati solo gli automobilisti. Pedoni e ciclisti sempre più liberi di trasgredire


La commissione Trasporti della Camera ha messo a punto 9 articoli per aggiornare il Codice della Strada. Quanto deliberato dovrà passare alle rispettive sessioni parlamentari.

Tra le note, quella relativa all’ingresso in autostrada anche degli scooter con cilindrata di 125cc, purché il conducente sia maggiorenne. Nelle aree pedonali viene autorizzato l’utilizzo di pattini, monopattini e skate nei pressi degli edifici scolastici saranno possibili riduzioni della velocità ed altri provvedimenti ancor più restrittivi della circolazione. Strade protette e con limiti ridotti davanti agli edifici scolastici. Sarebbe stato anche più opportuno rendere obbligatoria la materia della Sicurezza Stradale sin dal prima elementare ndr  Sono state impostate multe salatissime per certe condotte da parte degli automobilisti, a cominciare dall’utilizzo del cellulare mentre si è alla guida.

Intoccabili invece pedoni ciclisti le cui attuali sanzioni da 25€ non vengono applicate in quanto la emissione e la riscossione con il 30% di sconto è di fatto una perdita economica per l’ente erogatore per i costi del personale ed altro. ndr

Nelle nuove disposizioni ancora maggiori tutele per i soggetti vulnerabili che così si sentiranno ancor più autorizzati a non rispettare le normative per la sicurezza stradale. Il concetto è quello di voler favorire la mobilità personale e ciclistica, senza dimenticare norme per i veicoli pesanti, macchine agricole e veicoli d’epoca.

Una delle novità citate riguarda l’uso di moto e scooter, attualmente ammessi in autostrada solo con cilindrata superiore ai 150 cc di cilindrata il nuovo divieto di circolazione su autostrade e strade extraurbane viene abbassato sotto i 120 cc. Ma la circolazione sarà consentita «solo a soggetti maggiorenni» con patente A, B e superiori.

Per la sicurezza dei ciclisti viene introdotta la linea di arresto agli incroci “avanzata” tenendo i ciclisti lontani dai gas di scarico, e vengono fornite alcune indicazioni sul sorpasso dei ciclisti da parte delle auto. Fuori dai centri urbani viene quantificata in 1,5 metri. Ovvero sorpasso impossibile in presenza di linea di mezzeria continua senza compiere una infrazione sanzionatile pesantemente. Sarà interessante vedere e sapere quale sarà il comportamento, in sorpasso, da parte degli autobus. Ai ciclisti non viene però imposto di passare ad una certa distanza dalle vetture in sosta per non impattare con un eventuale sportello che viene aperto ndr

Proprio per i pedoni, invece, viene codificato che le auto dovranno dare la precedenza non più quando «hanno iniziato l’attraversamento» ma «quando si accingono ad attraversare la strada»; inoltre i pedoni hanno la precedenza quando il traffico non è regolato da vigili o semafori. I pedoni potranno quindi compiere manovre pericolose per se e per gli altri  ndr 

Viene ovviamente e giustamente confermato il divieto di utilizzare smartphone, computer portatili, notebook e tablet durante la guida. Sarebbe opportuno anche imporre il divieto di leggere giornali e riviste specialmente in autostrada ndr Chi lo farà rischia una contravvenzione molto pesante: la multa oscillerà da 422 a 1.697 euro (più che triplicate dalla attuale sanzione di 161 a 467 euro) e sospensione della patente da 7 giorni a due mesi. Multe che lievitano a 644 euro e fino a 2 mila e 588 euro se si reitera la violazione nel corso di un biennio

Le ambulanze, i veicoli della protezione civile e delle organizzazioni di volontariato saranno esentate dal pagamento dei pedaggi in autostrada. Sara inoltre consentita la presenza di un accompagnatore sulle ambulanze. Viene introdotta la linea rossa per le loro aree di sosta.

Spazi riservati alla sosta sono previsti anche per donne in gravidanza o con bambino fino a 2 anni. Nessun provvedimento a favore dei portatori di handicap e degli spazi da riservare in presenza di zone di pubblico interesse ndr

Sarà poi consentito transito ed accesso libero alle “Zone a traffico limitato” per i veicoli elettrici. Fino a che livello? ibride plug in …ndr

In presenza di certificato del medico curante (certificato che non si nega a nessuno ndr) sono esentati dall’uso della cintura persone che abbiano subito interventi chirurgici all’addome con certificazione del medico curante. Stessa opportunità non sembra prevista per problemi al torace ed alle spalle ndr

Al momento dell’immatricolazione o della revisione periodica si può richiedere l’invio delle multe tramite la propria posta certificata.

nella foto un gruppo di ciclisti sulla Via Giardini quando alla loro destra vi è una enorme e costosa pista ciclabile la macchina in coda non potrà superare sino a quando la strada non diventerà a doppia corsia, ovvero a Modena.