Farmacia Comunale del Pozzo H24. Stanno togliendo il parcheggio antistante. Ma non si parla di costi-benefici

In via Emilia Est è situata la ristrutturata Farmacia Comunale del Pozzo che ha una funzione H 24 per tutti i 365 giorni all’anno. Zona in cui sono sempre parcheggiate a lisca di pesce H 24 macchine di coloro che vi si recano per ritirare le medicine somministrate e non certo per “divertimento”.

Nonostante si tratti di un esercizio di pubblica utilità in cui peraltro è assente uno stallo riservato agli handicappati, sono iniziati i lavori per la realizzazione di un “arredo Urbano” con funzione di marciapiede pedonale della larghezza di 2,20 metri ( quasi una larghezza equivalente a quella di ognuna delle corsie di marcia previste in quel tratto di Via Emilia Est .

Tenere presente che nello stesso tratto, davanti alla farmacia, ed inserito nel palazzo che la ospita al piano terra, esiste già un pedonale, peraltro coperto e quindi più utilizzabile dai pedoni in caso di maltempo, largo a sufficienza anche per il passaggio delle carrozzine di coloro che hanno una mobilità limitata ed usano le carrozzine per disabili.

Come deve essere giudicata questa realizzazione di “arredo urbano” anche in funzione di quelli che sono diventati tanto di moda per tutte le opere pubbliche, in attesa di essere completate, l’applicazione della norma Costi-Benefici per dare l’approvazione a procedere.