Che legnata Mercedes la Ferrari deve inseguire

Lewis Hamilton parte dalla prima fila nella gara d’apertura del Campionato Mondiale di F1. a fargli da “scudiero” sempre in prima fila il compagno Valtteri Bottas che lo ha quasi eguagliato nel tempo sul giro veloce.

Per vedere la prima Ferrari, la Lina di Sebastian Vettel, si va alla seconda fila, ma quello che mette in allarme, almeno per quanto riguarda il giro di qualifica, è il distacco, consistente 704 millesimi, che lamenta.

Nell’immagine per concessione della Ferrari il suo volto più che espressivo

A Maranello in queste e prossime ore, il Virtual Garage ed il simulatore stanno e dovranno lavorare a pieno ritmo per suggerire una scelta per quanto riguarda la strategia che consenta a Vettel di impensierì l’accoppiata Mercedes senza doversi accontentare del terzo gradino del podio.

L’altro pilota Ferrari, Charles Leclerc al debutto nel gohta dell’automobilismo, si schiera in terza fila e lamenta un distacco di oltre 2,5 decimi nei confronti del suo “capitano”. E’ alle spalle di Max Verstappen che speriamo non vada alla carica a testa basse come è già successo spesso in passato, quando vede rosso.

Unica cosa positiva, in giornata, è che nei primi 10 piloti qualificati la metà, 5, guidano monoposto che sono spinte da motori Ferrari, 064, 3 hanno motore Mercedes e Renault ed Honda che si è inserita tra le due Ferrari si sono suddivise i restanti posti