F.1 premiato il giro veloce in gara con 1 punto. Solo se si è tra i primi 10 al traguardo

Manca solo una ratifica, attesa con votazione tramite e-Mail e poi dal prossimo G.P. che apre la stagione, la decisione assunta dalla FIA di inerire una interessante novità nel regolamento sportivo della F1 diventa operativa.

I primi 10 piloti, inseriti nella classifica di gara, nel ultime battute della stessa potranno confrontarsi in una lotta, senza quartiere, per ottenere un ulteriore punto da sommare alla classifica assoluta personale ottenendo il record sul giro della gara.

Un incentivo per non rendere troppo “soporiferi” gli ultimi giri qualora la situazione fosse abbastanza consolidata. Una novità che potrebbe arrivare a modificare le strategie relative all’inseguimento del titolo iridato.

Il montepremi, 21 punti, non è assolutamente da sottovalutare e potrebbe essere decisivo per l’attribuzione definitiva del titolo iridato.

In ragione di ciò la rincorsa a questo “record” fa gola al pilota che è leader in corsa, nel momento, ma altrettanto a chi lo insegue per cercare di non vedere troppo allungati il gap di punti persi.

Situazione ancor più stimolante all’interno della stessa squadra che così facendo dovrà modificare le proprie strategie di gara,almeno nella prima metà della stagione facendo un riferimento ancora più aggressivo al “primo” pilota e mortificante nei confronti del compagno di squadra.

Da tenere poi presente che scatenare una “battaglia senza quartiere” per aggiudicarsi questo bonus, potrebbe mettere a rischio l’integrità dei motori la cui affidabilità dovrà comunque essere quella necessaria per “percorrere” la distanza di tutti 21 fine settimana sempre e solo con 3 unità senza incorrere in penalizzazioni.