Vettel illeso dopo un crash con la SF90 danneggiata

La visita al centro medico, sui è stato sottoposto dopo l’incidente che lo ha coinvolto con una uscita di strada piuttosto violenta in una curva a destra che si percorre velocemente, ha tranquillizzato Sebastian Vettel e tutti gli uomini della Scuderia Ferrari presenti A Barcellona.

La notizia è arrivata subito anche a Maranello al Virtual Garage dove stavano seguendo il lavoro in pista e si è sparsa in un attimo sia alla Ges sia alla Gestione industriale.

Oltre al cedimento meccanico che ha causato l’uscita di strada, tutto da indagare prima di dare il benestare al prosieguo delle prove nel pomeriggio, ai Box della Ferari, con serrande rigorosamente abbassate e off limits, ci si è gettati a testa bassa al lavoro anche per vedere se fosse possibile recuperare la monoposto per i test di Charles Leclerc o se fosse necessario mettere in allarme Maranello per far spedire una nuova scocca da assemblare nella nottata e rimettere in pista nella mattinata di domani.

L’inconveniente è giunto come un fulmine a ciel sereno in un lavoro che stava proseguendo abbastanza bene a fronte dei programmi stabiliti, dopo i surriscaldamenti lamentati ieri mattina dal piloto monegasco, e Vettel in quel momento aveva registrato il secondo miglior tempo sul giro della mattinata, sempre con gomme gara.