Dai controlli della Stradale il 22% dei gommisti non sono in regola. Su 746 ben 69 sono stati trovati abusivi

Una sorta di decalogo proposto da Fabio Bertolotti, Direttore di Assogomma, per l’automobilista affinché lo aiuti a scegliere, montare e manutenere il pneumatico, l’unico punto di contatto tra il veicolo e il suolo:

  1. Acquistare pneumatici omologati, adatti al periodo stagionale e possibilmente di marche note. Evitare l’acquisto di pneumatici usati e soprattutto di pneumatici riscolpiti per vettura, la cui vendita è vietata.
  2. Controllare sempre la rispondenza alla carta di circolazione verificando che i pneumatici montati abbiano le giuste dimensioni e prestazioni previste dal veicolo.
  3. Rivolgersi per la manutenzione a soggetti professionali specializzati (gommisti) che dispongano di insegne ben visibili, possibilmente verificando che siano iscritti in Camera di Commercio nella specifica categoria che identifica la professione di gommista.
  4. All’atto dell’acquisto verificare che sullo scontrino fiscale siano riportati separatamente l’importo riferito ai beni acquistati dalla prestazione di servizio (montaggio, equilibratura, ecc.). Verificare anche che sullo scontrino sia indicato, sempre separatamente, il contributo ambientale per ogni pneumatico da smaltire.
  5. Accertarsi, all’atto del ritiro della vettura dopo la manutenzione, che il sensore di pressione, se esistente, sia funzionante.
  6. Il montaggio “fai da te” è vietato per legge, ma al di là della prescrizione normativa è un’operazione sconveniente perché può tradursi in problemi per la sicurezza propria, dei trasportati e dei terzi.
  7. Per ripristinare la pressione di gonfiaggio (operazione che va eseguita possibilmente ogni mese e a freddo) rivolgersi sempre ad un gommista che è tenuto ad avere manometri tarati. L’operazione corretta ottimizzerà le prestazioni riducendo i consumi di carburante fino al 15%.
  8. Il rilascio dello scontrino fiscale all’atto dell’acquisto è fondamentale per far valere la garanzia legale. Al pari di ogni bene di consumo la garanzia legale è pari a 24 mesi dalla data di acquisto che deve essere fatta valere nei confronti del venditore, cioè il gommista. Chi non dispone dello scontrino non può vantare alcuna garanzia.
  9. Gli acquisti on line sono da assimilare a tutti gli effetti agli acquisti effettuati presso altri canali di acquisto. Anche per questi acquisti deve essere rilasciato uno scontrino, devono essere pagati IVA e contributo ambientale.
  10. Condizioni economiche eccessivamente convenienti sia in termini di prodotto, sia in termini di servizio, celano quasi sempre amare sorprese e generalmente corrispondono a prodotti e prestazioni di scarsa qualità con le relative conseguenze, non solo in termini di durata, ma anche e soprattutto sulla sicurezza stradale.