Ve lo ricordate quel nostro titolo sull’annullamento dell’appuntamento Ferrari con la stampa di F1…..anzi?

“La Ferrari ha annullato il tradizionale appuntamento di fine anno con la stampa sportiva. Non è da interpretare come una semplice banalità, anzi”

Appunto… anzi. L’unica cosa certa, in quel momento, ma sarà vero anche questo, era la data di presentazione della monoposto SF72H, alla vigilia della sua spedizione in Spagna per i primi test di sviluppo ed il confronto con le avversarie, tutto il resto era un caleidoscopio in evoluzione di ora in ora come lo è tutto anche in questi momenti.

Da non sottovalutare anche il concetto che ha espresso, sempre in quel momento “critico” di possibili evoluzioni, il contenuto e l’invio della lettera da parte di Sebastian Vettel a tutti gli uomini impegnati direttamente o indirettamente nel reparto corse.

L’avevamo definito “discorso a suocera affinché nuora intenda”

Evidentemente il pilota tedesco oltre ad una confessione celata del proprio io sulla stagione appena trascorsa, ha anche espresso una certa perplessità su quelli che possono essere gli aspetti futuri in squadra con l’arrivo di Charles Leclerc al posto di Kimi Raikkonen di cui lui aveva caldeggiato la riconferma, per sancire continuità e nello stesso tempo quella omogeneità di cui oggi gli azionisti parlano commentando la nuova nomina, al vertice GES, di Mattia Binotto.

Se in molti accentrano gli attuali interessi attorno alle evoluzioni verticistiche della F1 bisogna ricordare che le stesse riguardano a 360° tutto l’empireo del Cavallino Rampante anche in funzione dei vertici di comando, nel settore industriale, dove si potrebbe assistere a qualche “clamoroso” ritorno, oltre a quelli ventilati per la gestione sportiva.

La concretizzazione dei piani di sviluppo, le cui basi concrete sono state gettate da Sergio Marchionne, risulta essere più impegnativa del previsto, in quanto bisogna saperne riscontrare la fattibilità ed anche completare quell’incompiuto programmatico, i puntini sulle i, lasciato dalla sua prematura e repentina scomparsa.