Quando ho scritto che gli incidenti sono pochi a fronte di quanto succede sulla strada: PERICOLOSA MANOVRA IN TANGENZIALE, ALLA GUIDA UN 16 ENNE

Pochi giorni orsono ho inserito un testo in cui, corredato da immagini, dimostravo come il numero di incidenti e conseguenze relative sia una cosa minima a fronte di quello che succede sulla pubblica strada.

Oggi il comunicato della Municipale avvalora questa mia tesi.

Unica cosa che bisognerebbe prevedere, per completare le già pesanti sanzioni, l’interdizione al ragazzino dal poter prendere la patente di guida per almeno 2-3 anni dal compimento dell’età minima prevista per legge

Il 1 settembre poco dopo mezzogiorno, provenendo da un parcheggio di via delle Costellazioni, una Ford Focus ha improvvisamente percorso in modo trasversale la tangenziale Neruda attraversando le due corsie del senso di marcia in direzione via Giardini per finire, in modo trasversale al traffico, nell’aiuola spartitraffico.

Dal posto di guida è sceso un ragazzo che ha cercato di allontanarsi in fretta dal mezzo, ma è stato fermato dalla pattuglia della Municipale che, transitando proprio in quel momento sulla tangenziale, ha visto la scena e bloccato il traffico per evitare il peggio. Sul posto è giunta subito anche un’altra pattuglia per spostare il veicolo e consentire il regolare svolgimento della viabilità.

L’improvvisato automobilista è risultato essere un ragazzino di 16 anni che ovviamente non aveva conseguito la necessaria patente di guida e nemmeno aveva con sé i documenti. A portarli sul posto è stata la mamma a cui il ragazzo è stato consegnato dagli agenti.

Oltre a una sanzione di 5mila euro, aggravata dal fatto che il giovane non aveva compiuto i 18 anni, e al fermo amministrativo del veicolo per 30 giorni, è scattata una ulteriore sanzione di quasi 400 euro, questa a carico del padre del ragazzo proprietario dell’automobile, per incauto affidamento del veicolo a persona sprovvista di patente.