Altra rotonda in via Emilia Est a primavera

Al posto del semaforo, una rotatoria che consenta di rendere più fluido il traffico, soprattutto nelle ore di punta, garantisca una maggiore sicurezza stradale, razionalizzi l’attraversamento pedonale e contribuisca anche a ridurre l’inquinamento, sia quello acustico sia quello dovuto agli scarichi dei veicoli.

È la soluzione indicata per l’attuale incrocio tra via Emilia Est e viale Caduti sul Lavoro a Modena con un investimento dal valore complessivo di 675 mila euro e lavori che potranno iniziare nella prossima primavera.

Nelle scorse settimane, infatti, la Giunta comunale, su proposta dell’assessore ai Lavori pubblici Giulio Guerzoni, ha approvato in linea tecnica il progetto definitivo dell’infrastruttura che sarà realizzata dal Consorzio attività produttive.
È stata avviata la procedura espropriativa per le aree necessarie a costruire la rotatoria a tre bracci ed è in corso di definizione il progetto esecutivo per poi procedere con la gara.

L’opera avrà un diametro esterno di 39 metri e 50 centimetri, mentre il diametro interno sarà di quasi 12 metri.

Nell’isola centrale è prevista la piantumazione di essenze tipo Bosso, con impianto di irrigazione.

Sarà potenziata l’illuminazione con il posizionamento di 14 pali in acciaio zincato e l’installazione di altrettante lampade a led. Sempre in relazione alla sicurezza stradale, inoltre, i tecnici sottolineano l’importanza della rotatoria per la riduzione dei cosiddetti punti di conflitto su di un’arteria molto trafficata e, in particolare, per l’eliminazione delle manovre di svolta a sinistra, spesso tra le cause degli incidenti di maggiore gravità.

Verrà posta particolare attenzione anche all’attraversamento pedonale con la realizzazione di un’isola spartitraffico e il posizionamento di dissuasori.