Ferrari un mare di novità per il G.P. di Spagna

Con un immagine molto astuta nel proprio taglio la Ferrari ha mascherato una delle novità più interessanti che ha portato in Spagna sulla SF71H.

Si tratta del nuovo posizionamento degli specchietti retrovisori che sono stati applicati in zona più alta sfruttando la presenza dell’Halo. Posizione che ha anche un “valore” aerodinamico che potrebbe prendere due piccioni con una fava.

La prima gestire meglio l’aria che scorrendo sul cofano motore arriva ad interessare l’alettone posteriore, una parte invece viene deviata verso il basso per entrare nella zona dei radiatori sfruttando una sezione aperta nella carrozzeria laterale.

Questa non è comunque l’unica delle novità aerodinamiche presenti. Le altre interessano la volontà di avere un carico aerodinamico maggiore da imputare al corpo vettura.

Soluzione che non pone delle resistenze all’avanzamento della monoposto. Modifiche anche agli sfoghi dell’aria nelle pance in quanto al Montemelò sono previste delle temperature più elevate a fronte delle medie riscontrate sinora in gara.

Tra le novità più eclatanti anche quelle che interessano il fondo piatto su cui sono apparsi alcuni particolare per ottenere i migliori flussi dell’aria ed una estrazione, dal posteriore che si integri meglio con i flussi provenienti dall’alettone,