Hamilton mette in fila tutti compreso Vettel a quasi 1″

Hamilton non ci ha messo molto a far capire quali sono le sue intenzioni per il prossimo mondiale di F1. Ha chiuso la prima settimana di prove per sviluppare le nuove monoposto  con il miglior tempo sul giro. Ha rifilato al suo avversario principe, Vettel, oltre 9/10. In casa Ferrari hanno pensato molto alla ricerca dell’affidabilità  ed hanno, con una certa soddisfazione, registrato 120 giri percorsi senza registrare grossi problemi, anzi.

Davanti a Vettel anche Vandomme con la Mc Laren che ha surclassato Alonso di quasi 1″. Per capire appieno il programma Ferrari si registra alle sue spalle il tempo della Haas motorizzata Ferrari

In Ferrari si è lavorato molto simulando  varie soluzioni aerodinamiche che oltre a cercare carico aerodinamico, riducendo però la resistenza all’avanzamento per essere il più veloci possibili a parità di potenza, hanno avuto come obiettivo quello di individuare migliori soluzioni anche per il raffreddamento all’interno delle pance.

Ora si può fare un punto sulla situazione prima di iniziare la settimana decisiva da lunedì per allestire le monoposto che alla fine del mese, il 25, daranno inizio al campionato del mondo di quest’anno.

I motori utilizzati in questa settimana saranno monitorati con la massima attenzione per capire quale è  il loro livello di  “usura” a fronte di quanto stimato ipoteticamente ai simulatori. Un compito cui bisogna prestare molta attenzione in quanto il lavoro in pista non è stato quello stimato e necessario per capire quanto “vantaggio” sussiste in affidabilità sulla percorrenza a fronte dei quasi 6 – 7000 chilometri per unità.

Per essere ottimale il lavoro di questa settimana avrebbe dovuto essere prossimo ai 150 giri al giorno. Momento raggiunto, solo ieri, e solo da Gasly con la Toro Rosso  motorizzata Honda.