Ferrari: scoperto commercio di materiale rubato e contraffatto

La Polizia di Modena ha reso noto che un meccanico di origine lombarde aveva messo in essere un giro per la fornitura su internet di materiale originale, e sembra anche contraffatto, della Ferrari.

Dalle prime valutazione si tratta di centinaia di migliaia di euro frutto della vendita di materiale sottratto o tramite i magazzeni di alcune concessionarie ma anche presso il centro di stoccaggio esterno alla Ferrari.

L’indagine, che ha portato al sequestro di una interessante quantità di  materiale, non è ancora conclusa ed in casa dell’interessato con stati rintracciati quasi 200.000 euro in contanti.

La casa di Maranello sta avvertendo tutta la propria rete di venditori e di officine autorizzate.