Potrebbero essere oltre 202.000 le Ferrari costruite in 70 anni

Maranello: Al compimento del 70  anniversario dalla propria fondazione, la Ferrari potrebbe annunciare di aver superato le 202.000 vetture prodotte e commercializzate. Per l’annuncio si deve attendere la definizione delle consegne al termine dell’anno lavorativo appena trascorso. Consegnate a cliente è un dato differente a fronte di quelle che realmente sono state costruite. Bisogna infatti conteggiare tutte quelle vetture in versione prototipo che sono servite per sperimentare nuove soluzioni e dare poi inizio alla definizione degli esemplari da mettere in produzione e commercializzare. Come ovvio in Ferrari, non poteva mancare un “mistero” che riguardasse alcuni esemplari di vetture da competizione.

E’ il mistero relativo agli esemplari di vetture che a suo tempo furono trovate sepolte sotto terra  in un terreno di proprietà della Ferrari stessa,durante i lavori per la realizzazione del primo ampliamento degli attuali stabilimenti. Sarebbero state vetture che hanno fatto parte dei primi anni di vita della Ferrari e di cui, in pratica si era persa memoria.

Senza pensarci più di tanto e prima che qualcosa venisse trafugato è stato chiamato il rottamaio di fiducia della Ferrari che tra gli obblighi dell’appalto per il suo lavoro vi è la distruzione immediata di tutto ciò che gli viene affidato e proveniente dagli stabilimenti Ferrari.

Una decisione che evidentemente doveva anche non riaprire un passato, forse doloroso. Oggi  quelle vetture avrebbero fatto la gioia e la fortuna economica di qualche collezionista. Vi erano, in particolare, anche alcuni esemplari da competizione.

Guardando le annualità di produzione vi sono alcuni punti cardinali: nel 1957 si sono superate le 113 unità commercializzate, dopo 2 anni si era saliti a 248 e 306 nel 1960. Nel 1963 con 598 esemplari si sono sfiorate le 600. Nel 1971 si sono superate le 1246 immesse sul mercato, in attesa di raggiungere le 2221 unità nell’anno 1979. Quasi 10 anni dopo si sono superate le 4000 unità seguito d un periodo di recessione che ha poi visto il picco delle 6099 vetture consegnate nel 2001. Picco seguito  da una riduzione di quasi 2000 unità per alcuni anni. Nel 2011 nuovo record di produzione con 7195 esemplari mentre nel 2016 si sono superate le 8000 unità.