F1: Vettel imprendibile in simulazione gara. Arranca in simulazione per la qualifica

Paga un gap di circa 1/2 secondo nei confronti di Hamilton in versione qualifica Sebastian Vettel che ha lavorato in giornata con una programma differente rispetto al compagno Raikkonen che ha tampinato l’inglese.  In contrasto invece il suo ritmo sulla simulazione gara che ha impressionato grazie alle  novità portate dalla Ferrari – in particolare  la sospensione anteriore modificata –

“Direi che è stata una giornata così così, non sono del tutto contento. Ci siamo risparmiati qualche giro a causa della pioggia ed è sempre buono, ma ovviamente non era questo l’obiettivo perché ci manca ancora qualcosa riguardo la comprensione del comportamento delle gomme. La monoposto va bene, devo fare qualcosa di più domani”.

La Mercedes, però, lo impensierisce ancora

“Credo che la Mercedes si sia dimostrata molto forte, ogni volta che sono usciti in pista sono andati forte. Questa è una pista lunga e bisogna mettere a punto ogni dettaglio. Quando si guardano i tempi non è solo il tempo complessivo da vedere, ma i vari settori e loro sono andati molto forte”.

Il passo gara di Vettel con gomme Ultrasoft è stato nettamente il migliore, mentre le W08 hanno mostrato problemi significativi a gestire la medesima mescola.

“Da parte nostra non sono del tutto contento, sono andato così così. Non ho trovato bene il ritmo sorpattutto nella simulazione Qualifica, mentre nella simulazione di gara sono andato meglio. Nel complesso penso che la SF70-H vada bene, si possa andare forte e centrare i nostri obiettivi. Io devo solo fare il mio lavoro e se azzecchiamo tutto andrà tutto bene”.

“Spa è una bella pista, con queste macchine abbiamo ancora più carico aerodinamico e possiamo spingere ancora di più e la parte centrale della pista è diventata ancora più eccitante, dovrebbe essere bello domani anche se non conosco bene cosa prevede il meteo. Dovrebbe essere asciutto. “.