In V.le Verdi un giardino verticale? no si catturano le PM10

Da due giorni in V.le Verdi è apparso un “giardino Verticale”. No, assolutamente no. Si tratta di un catafalco ricoperto di una particolare pianticella e muschio che sono in grado di captare ed imprigionare le pm 10. E’ un apparecchiatura montata dal CNR Istituto della Scienza dell’Atmosfera del Clima, sezione di Lecce. Si tratta di un laboratorio mobile che rimarrà in loco sino ad 30 giugno è è munito di varie telecamere per monitorare visivamente il transito dei veicoli e registrare se nello specifico momento vi sia un picco di “cattura” di queste particelle. Il laboratorio con la sua ” rete da pesca per PM10″è posizionato in prossimità, a fianco, della fermata dell’autobus. Si potrebbe “gioire” pensando di poter avere dei dati effettivi sull’inquinamento prodotto dai mezzi pubblici, che sono ancora e purtroppo obsoleti. Vi ricordate, a proposito, quando la fermata di p.le Garibaldi era posizionata quasi davanti alla casa di Enzo Ferrari e le piante persero tutte le foglie e corsero il rischio di morire. Spostata la fermata sono rifiorite con maggior vigore.  Invece nessuna opportunità concreta visto che Seta, guarda caso, ha spostato sulla linea ,8 che li transita, i mezzi più moderni e meno inquinanti. La scelta del posizionamento in V.le Verdi sembra sia dovuta ad una precedente analisi conoscitiva, ma meno approfondita, per cui era scaturito che in quel luogo vi era una concentrazione molto elevata, quasi anomala di pm10.